RIUNITO IL COMITATO SCIENTIFICO PER LA RICERCA DELLE OSSA DEL RE GIOACCHINO MURAT di Giuseppe Pagnotta.(15/4/2015) - Murat Onlus rievocazioni

Vai ai contenuti

Menu principale:

News > Re Gioacchino Napoleone
PIZZO 15 Aprile 2015. RIUNITO IL COMITATO SCIENTIFICO PER LA RICERCA DELLE OSSA DEL RE GIOACCHINO MURAT di Giuseppe Pagnotta.
A distanza di 6 anni riprendono i lavori del Comitato Scientifico nominato all'epoca dal Sindaco Fernando NICOTRA. L'incontro si è svolto la mattina del 15/4/2015 nella Sala Consiliare del Comune di Pizzo. Presenti il Sindaco di Pizzo Dott. Gianluca Callipo e l'Assessore alla Cultura del Comune di Pizzo Dottoressa Cristina MAZZEI, la Dottoressa Maria Teresa Iannelli in rappresentanza della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria, i RIS di Messina, la Professoressa Isolina MAROTA Antropologa dell'Università di Camerino, i Carabinieri di Pizzo, Don Pasquale Rosano Parroco della Chiesa di San Giorgio, Don Antonio Russo in rappresentanza del Vescovo di Mileto ed infine il Dottore Giuseppe Pagnotta in qualità di Presidente dell'Associazione Culturale Gioacchino Murat Onlus. Dopo i Saluti di rito portati dal Sindaco ai convenuti, prende la parola il Presidente Pagnotta il quale dopo aver ripercorso gli eventi che hanno portato alla formazione del Comitato, alla sua prima ed unica Riunione, alle decisioni prese all'epoca, alla scansione con un rilevatore geo-radar dei sotterranei della Chiesa di San Giorgio, fino alla caduta del Sindaco Nicotra in seguito alla quale tutto il percorso delle ricerche si è fermato. L'Associazione Murat durante il Commissariamento ha provato di riprendere la vicenda con il Commissario senza alcun risultato. Non c'è stata storia fino all'avvento dell'Amministrazione di Gianluca Callipo con la quale è stato riaperto il canale collaborativo e costruttivo che finora ha dato grandi risultati. La riunione attuale è dovuta soprattutto al rinnovato interesse dell'Amministrazione Comunale che nella figura della Dottoressa Cristina MAZZEI Assessore alla Cultura in sintonia con il Sindaco Gianluca Callipo sta donando un fondamentale sostegno economico oltre che organizzativo per la riuscita della storica impresa. Entrando nei particolari il Dottore Pagnotta ha illustrato le precedenti ricerche fatte il 24 aprile del 1899 dai nipoti diretti del Murat, e cioè la contessa Letizia ed il conte Giulio Rasponi, che tentarono il ritrovamento dei resti del loro antenato per dargli degna sepoltura nella Certosa di Bologna e quella solamente fotografica fatta il 6 ottobre del 1976 in occasione della sostituzione del pavimento della Chiesa di San Giorgio. Ha proseguito proiettando su di un telone alcune delle fotografie della fossa comune facendo opportune e motivate ipotesi di ricerca che potrebbero facilitare il compito dei ricercatori. Al termine dell'esposizione prendono la parola quasi tutti i convenuti che su proposta della Dottoressa Iannelli concordano l'opportunità di redigere un organico progetto di ricerca evidenziando ognuno gli aspetti di competenza. Nel mentre concordano di affidare l'opera di coordinamento di tutto il Progetto al Sindaco di Pizzo Gianluca Callipo in sintonia con l'Assessore alla Cultura Cristina MAZZEI. Il Progetto costituirà la base per la richiesta di tutte le autorizzazioni necessarie per procedere nel più breve tempo possibile agli scavi e quindi alla ricerca delle ossa del Re Gioacchino.

Torna ai contenuti | Torna al menu