Bianca TRAGNI - Murat Onlus

Vai ai contenuti

Menu principale:

News > Premio di Poesia
L’Eroe alla marina

Il vento soffiò alla marina,
annunciava l’Eroe.
La salsedine s’insinuò nei vicoli,
profumava di gloria.
Il mare restava a guardare:
aspettava il trionfo.
Il cielo si riempiva di nuvole,
Carico di speranze.
Ma le porte sbatterono
Le finestre si chiusero
A quel vento e a quel mare
Nei vicoli della marina.
Agile e splendente
Saliva alla rocca di Pizzo
Re Gioacchino.
Cambiò il vento
Si chiusero i cuori
Si  scatenò  la trahison du populace.
E la nave si allontanò
come la gloria,   il successo,  la speranza,
la vita.
Restò l’Eroe,
nei secoli imperituro.
                                                                BIANCA TRAGNI
Torna ai contenuti | Torna al menu