HomeRisorgimentoRe GioacchinoAssociazioniRievocazioniFacebookVideo YoutubeFoto AlbumVarie

Parco storico eventi prossimi viaggio culturale a napoli RIEVOCAZIONE STORICA DI TOLENTINO foto flickr museo murattiano cripta reale

 

(Sommario)

 

 

Associazione Culturale Gioacchino Murat Onlus di Pizzo

- iscritta al Registro degli enti ed Associazioni culturali della regione calabria  - Codice Fiscale e Partita Iva 02521880795
  -  Presidente Giuseppe Pagnotta
 

MURAT ONLUS Eventi del 2013


 

 

 

PRESENTATA UFFICIALMENTE LA LEGGE REGIONALE SULLE BATTAGLIE DI TOLENTINO E CASTELFIDARDO

 

 

Presentata ufficialmente la Legge Regionale n. 5 del 9 febbraio 2010 “Valorizzazione dei luoghi della memoria storica risorgimentale relativi alle battaglie di Tolentino e Castelfidardo e divulgazione dei relativi fatti storici”, dopo la pubblicazione sul BUR n. 17 del 18.2.2010, presso l'Auditorium San Francesco di Castelfidardo.

Ai primi di marzo Tolentino e Castelfidardo hanno giocato d’anticipo; se l’Unità d’Italia verrà celebrata nel 2011, nelle Marche è tempo di anniversari e di leggi, nel territorio ove di fatto nel 1815 ebbe inizio il risorgimento e nel 1860 si è svolto l’evento bellico determinante nel processo unitario; la legge presenta infatti caratteri di unicità: è la prima dedicata a siti ove si sono svolti eventi militari.

Numerosi e appassionati gli interventi delle autorità presenti: l’assessore regionale Marco Amagliani, il Sindaco di Castelfidardo Mirco Soprani e l’assessore Moreno Giannattasio, il presidente della Fondazione Ferretti Eugenio Paoloni, l’assessore provinciale di Ancona Antonio Gitto e il Sindaco di Loreto Moreno Pieroni. Paolo Scisciani presidente dell’associazione Tolentino 815 si è mostrato particolarmente soddisfatto, “dopo oltre 13 anni di impegno – ha dichiarato – la Regione Marche ha riconosciuto lo sforzo compiuto di promozione culturale del territorio e ci auguriamo che l’esempio venga seguito dagli altri Enti locali”. Insieme ad Eugenio Paoloni ha sottolineato come la legge sia il frutto di un percorso comune, un punto di partenza da seguire e "riempire" di contenuti per giungere alla costituzione del "parco storico".

Dallo scorso settembre erano state discusse nelle Commissioni del Consiglio Regionale delle Marche le due Proposte di legge, presentate dei consiglieri Comi e Massi, poi unificate in una unica relativa alla  “Istituzione del Parco Storico delle Battaglie di Tolentino e Castelfidardo”.

Da Tolentino a Castelfidardo (1815-1860) i 45 anni del passaggio dallo Stato preunitario all’unità d’Italia: questa è la motivazione per la creazione del Parco Storico Regionale delle Battaglie di Tolentino e Castelfidardo, le due battaglie che nelle Marche segnano l’inizio e la conclusione del sogno risorgimentale per un’Italia unita dalla Sicilia alle Alpi; oltre alla conservazione del tipico paesaggio agrario marchigiano, la tutela ed il restauro del patrimonio architettonico e la loro valorizzazione, allo scopo di promozione culturale e turistica.

In previsione delle celebrazioni del 150° anniversario della battaglia di Castelfidardo del 18 settembre 2010 e quella del 150° anniversario dell’unità d’Italia del 2011, la nuova legge potrà dare la possibilità a comuni, province, regione ed associazioni di avere un contenitore legislativo al quale fare riferimento per le numerose attività che si stanno organizzando.

Il Comitato promotore Nazionale sta predisponendo il programma con il coinvolgimento di scuole ed università, associazioni culturali, studiosi, fondazioni, istituzioni regionali e nazionali.

Il 150° della battaglia è infatti il tema che ha ispirato i lavori degli allievi del corso triennale di Graphic design della Poliarte di Ancona, esposti alla mostra "Il design per la valorizzazione della storia", che verranno utilizzati nella campagna di comunicazione della manifestazione e nella segnaletica del costituendo Parco Storico della battaglia. La presenza di una nutrita platea di studenti che incarnano il futuro e le nuove generazioni cui tramandare la memoria storica, è stata particolarmente apprezzata.

Il sei marzo a Tolentino era stato presentato il libro “Il combattimento di Loreto, detto di Castelfidardo” di Massimo Coltrinari, da parte di Paolo Scisciani dell’Associazione Tolentino 815 e Lanfranco Minnozzi dell’A.n.p.i., con Gianluca Bonci e Eugenio Paoloni della Fondazione Ferretti che ha illustrato il progetto di Parco Storico Regionale delle Battaglie di Tolentino e Castelfidardo.

Un gemellaggio culturale tra le due cittadine marchigiane che si sta consolidando nel tempo.

L’obiettivo è di unirsi per la salvaguardia e la gestione del patrimonio storico, architettonico, monumentale e paesaggistico legato alle due battaglie in un grande contenitore culturale ed istituzionale, garantendo sufficienti risorse e sinergie d’intenti per tramandare alle future generazioni la memoria storica, i cimeli ed il paesaggio che contribuirono all’unità nazionale.

Due battaglie per indicare a tutti noi ed a chi verrà dopo di noi, la strada per nuove opportunità economiche, culturali ed il mantenimento di quei valori che ci hanno dato il nostro presente da tramandare alle future generazioni.


Via Nazionale, 2 - 62029 TOLENTINO (MC)
Tel.-Fax. +39.0733.960778  - 
info@tolentino815.it - www.tolentino815.it

 

 

BUR Marche n_ 17 del 18-2-10.mht  

(Sommario)

 

 

Associazione Culturale Gioacchino Murat Onlus di Pizzo

- iscritta al Registro degli enti ed Associazioni culturali della regione calabria  - Codice Fiscale e Partita Iva 02521880795
  -  Presidente Giuseppe Pagnotta
 

MURAT ONLUS Eventi del 2013


 

 

Oggetto:
B.U.R. Marche n. 17 del 18/2/10 - LEGGI REGIONALI
Mittente:
<Salvato da Windows Internet Explorer 8>
Data:
Sun, 21 Mar 2010 12:31:01 +0100

 
Legge regionale 9 febbraio 2010 n. 5.
"Valorizzazione dei luoghi della memoria storica risorgimentale relativi alla battaglia di Tolentino e Castelfidardo e divulgazione dei relativi fatti storici".

 

 

 

Il Consiglio - Assemblea legislativa regionale
ha approvato;

 

 

 

Il Presidente della Giunta regionale promulga

 


la seguente legge regionale:

 

Art. 1
(Finalità)

 


1. La Regione promuove la valorizzazione dei luoghi della memoria storica risorgimentale relativi alla battaglia di Tolentino del 2 e 3 maggio 1815 e alla battaglia di Castelfidardo del 18 settembre 1860, sostenendo interventi di conservazione del patrimonio immobiliare, monumentale, architettonico e paesaggistico afferente le battaglie suddette, nonché la ricostruzione e divulgazione dei relativi fatti storici.

 

Art. 2
(Contributi regionali)

 


1. La Regione eroga contributi per progetti presentati da enti locali volti in particolare a:
a) realizzare itinerari didattico-informativi e turistici relativi agli eventi storici indicati all'articolo 1;
b) creare aree attrezzate per lo studio e lo sviluppo delle conoscenze storiche e socio-culturali relative al risorgimento nelle Marche;
c) realizzare manifestazioni storico culturali, programmi educativi, convegni, rievocazioni, pubblicazioni, mostre fotografiche, volte a promuovere la conoscenza e la valorizzazione degli eventi storici indicati all'articolo 1 o relativi al risorgimento nelle Marche;
d) pianificare visite guidate nei luoghi indicati all'articolo 1 a sostegno sia della domanda di turismo culturale sia di approcci specialistici, accademici e scolastici;
e) recuperare reperti, resti ossei, armi e beni appartenuti ai protagonisti delle vicende storiche indicate all'articolo 1, promuovendone il restauro, la conservazione e la valorizzazione;
f) diffondere la memoria degli eventi storici relativi alle battaglie indicate all'articolo 1;
g) conservare il patrimonio indicato all'articolo 1.
2. I contributi di cui al comma 1 sono erogati secondi criteri e modalità stabiliti dalla Giunta regionale, sentita la competente Commissione assembleare, assicurando priorità di finanziamento a progetti presentati da Comuni associati in collaborazione con altri soggetti pubblici o privati che operano nelle materie disciplinate dalla presente legge.
3. La deliberazione di cui al comma 2 è approvata entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge finanziaria annuale regionale, tenendo conto della delimitazione di cui all'articolo 3.

 

Art. 3
(Delimitazione delle aree interessate)

 


1. La Regione individua nel piano paesaggistico ambientale le aree da sottoporre alle specifiche misure di salvaguardia previste dalla normativa vigente volte ad assicurare la conservazione e valorizzazione del patrimonio storico, immobiliare, monumentale e paesaggistico indicato all'articolo 1.

 

Art. 4
(Norme transitorie e finali)

 


1. Fino alla delimitazione di cui all'articolo 3, le aree territoriali interessate dagli avvenimenti indicati all'articolo 1 sono individuate dalla Giunta regionale sulla base della documentazione storica esistente, sentiti gli enti locali interessati, gli istituiti, le associazioni e le fondazioni operanti nelle materie disciplinate dalla presente legge.

 

 

Art. 5
(Disposizioni finanziarie)

 


1. Per gli interventi previsti dalla presente legge è autorizzata per l'anno 2010 la spesa di euro 10.000,00.
2. Per gli anni successivi l'entità delle spese sarà stabilita con le rispettive leggi finanziarie nel rispetto degli equilibri di bilancio.
3. Per l'anno 2010, alla copertura delle spese di cui al comma 1, si provvede mediante impiego di quota parte delle somme iscritte a carico dell'UPB 2.08.04 dello stato di previsione della spesa del bilancio per l'anno 2010.
4. Le somme occorrenti per il pagamento delle spese di cui al comma 1 sono iscritte per l'anno 2010 nella UPB 5.31.03 a carico del capitolo che la Giunta regionale istituisce ai fini della gestione del Programma operativo annuale (POA).
La presente legge è pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come Legge della Regione Marche.
Data ad Ancona, addì 09 Febbraio 2010.

IL PRESIDENTE
(Gian Mario Spacca)


AI SENSI DELL'ARTICOLO 5 DELLA LEGGE REGIONALE 28 LUGLIO 2003, N. 17 IN APPENDICE ALLA LEGGE REGIONALE, AI SOLI FINI INFORMATIVI, SONO PUBBLICATI:
a) LE NOTIZIE RELATIVE AL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE;
b) LA STRUTTURA REGIONALE RESPONSABILE DELL'ATTUAZIONE.
a) NOTIZIE RELATIVE AL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE:
* Proposta di legge a iniziativa del Consigliere Massi n. 305 del 13 febbraio 2009;
* Proposta di legge a iniziativa dei Consiglieri Comi, Badiali n. 307 del 17 febbraio 2009;
* Relazione della I Commissione assembleare permanente in data 20 gennaio 2010;
* Deliberazione legislativa approvata dall'Assemblea legislativa regionale nella seduta del 26 gennaio 2010, n. 166.
b) STRUTTURA REGIONALE RESPONSABILE DELL'ATTUAZIONE:
SERVIZIO INTERNAZIONALIZZAZIONE, TURI- SMO E COMMERCIO.


 

 

 

 

HomeRisorgimento SudRe GioacchinoAssociazioniRievocazioniPagine FacebookVideo YoutubeFoto AlbumVisitatori e links

 


Come contattarci

Telefono e Fax : 0963/532218 
Indirizzo postale: Via Nazionale 98 bis   89812  PIZZO (VV)
Posta elettronica: Direzione Sito Web: info@murat.itWebmaster: gpagnotta@alice.it

Per una navigazione ottimale si consiglia una risoluzione video di 1024*768


Link: www.pizzocalabro.it www.pizzocalabro.com, www.pizzocalabro.eu, www.pizzo.biz,   www.apparizioni.com www.sanfrancescodipaola.biz,  www.murat.it,   www.rinnovamentocarismatico.org webpizzo.altervista.org,  www.studiopagnotta.it,   www.realcalabria.org,
Copyright © 2013 Associazione Culturale "Gioacchino Murat" Onlus di Pizzo. Ultimo aggiornamento: 01-01-2013