HomeRisorgimentoRe GioacchinoAssociazioniRievocazioniFacebookVideo YoutubeFoto AlbumVarie

Parco storico eventi prossimi viaggio culturale a napoli RIEVOCAZIONE STORICA DI TOLENTINO foto flickr museo murattiano cripta reale

 

(Sommario)

 

 

Associazione Culturale Gioacchino Murat Onlus di Pizzo

- iscritta al Registro degli enti ed Associazioni culturali della regione calabria  - Codice Fiscale e Partita Iva 02521880795
  -  Presidente Giuseppe Pagnotta
 

MURAT ONLUS Eventi del 2013


 

L'OSTERIA DEL CHIENTI A POLLENZA SCALO E' SPARITA

PICT1087__5-2009.JPG

L’Osteria del Chienti a Pollenza Scalo dal mese di maggio e’ sparita, non esiste più, è stata demolita totalmente; un edificio che esisteva come stazione di posta già dal Cinquecento e risultante dai catasti dal 1700! Sembra incredibile che gli Enti competenti, Comune di Pollenza e Soprintendenza Regionale, abbiano potuto permettere un tale scempio ( v. foto http://www.tolentino815.it/paginaita14425.aspx ).

L’edificio era da tempo inutilizzato ma aveva, oltre al valore architettonico un elevato valore storico anche perché teatro e testimone attivo, all’epoca Osteria di Monte Milone, della battaglia di Tolentino del 2 e 3 maggio 1815, considerata da vari storici come la Prima Battaglia per l'Indipendenza Italiana.

Proprio per questo motivo l’Associazione Tolentino 815 l’aveva inserito nel progetto “Parco Storico della Battaglia di Tolentino”, che si sta concretizzando con la prossima discussione presso la Commissione Cultura della Regione Marche di due Proposte di Legge regionale sull’argomento.

Le finalità sono di conservazione, valorizzazione e fruizione del patrimonio immobiliare, architettonico e storico legato agli avvenimenti; oltre al recupero e qualificazione dell'ambiente naturale e del territorio circostante, nei principali comuni teatro della battaglia: Tolentino, Pollenza e Macerata, oltre a quelli circostanti.

“E’ uno scandalo – dichiara Paolo Scisciani, presidente dell’Associazione Tolentino 815 - nonostante  già dal marzo dello scorso anno avessimo segnalato la demolizione di buona parte della vecchia osteria, ora abbiamo assistito impotenti alla cancellazione completa di una parte della memoria storica. Dopo decenni di dibattiti e leggi sul recupero del patrimonio edilizio storico, non è concepibile assistere ancora oggi all'abbandono e successivo graduale degrado fino alla perdita definitiva di veri “pezzi storici” del nostro territorio”.

Gli strumenti urbanistici, dei quali le Amministrazioni Comunali sono tenute a dotarsi, dovrebbero attentamente censire e tutelare attraverso apposite normative tutte le costruzioni del nostro passato anche recente e prescrivere la loro conservazione a prescindere dal valore storico dei manufatti.

Questo purtroppo non sempre avviene, anzi, spesso non c'è sufficiente attenzione con il risultato  di ottenere frequenti “demolizioni legalizzate” al posto di adeguati recuperi.

Come è possibile, continua Scisciani, che un privato per ristrutturare la propria casa, non necessariamente di valore storico non possa demolirla, anzi deve rispettare tante regole di mantenimento dell’esistente ed invece in questi casi si permette la demolizione!

Qui siamo addirittura la paradosso; la Sindaco di Pollenza Sabrina Ricciardi ha scritto nel 2000 la Guida “Pollenza – Storia, Arte, Cultura”, dove riporta (pag. 60) che per l’Osteria del Chienti “L’area è stata dichiarata di particolare importanza ai sensi della legge di tutela dei beni culturali del 1939”.

Non solo, la stessa Sindaco ha partecipato il 14 aprile scorso ad una riunione presso la Provincia di Macerata, per discutere delle “Proposte di legge per l’istituzione dei Parchi Storici Battaglie di Tolentino e Castelfidardo” (http://www.tolentino815.it/paginaita17427.aspx ).

Quale Parco voleva istituire la Sindaco Ricciardi se ha permesso la demolizione di uno dei luoghi significativi della Battaglia e conosciuto da tutti, essendo in prossimità di una strada molto trafficata? Oltre al danno anche la beffa!

L’Associazione Tolentino 815 si chiede e chiede a tutti gli organismi competenti, Comune di Pollenza, Provincia di Macerata, Regione Marche, Soprintendenza Regionale, Magistratura:

è regolare tutto questo? È stato fatto tutto il possibile per garantire la conservazione di un edificio storico, patrimonio della comunità?

Via Nazionale, 2   -   62029 TOLENTINO (MC)  Italia
Telefono: 0733 960778   -   Fax: 0733 960778
info @tolentino815.it   -  
www.tolentino815.it

2007.jpg
OSTERIA DEL CHIENTI A POLLENZA SCALO, UTILIZZATA DURANTE LA BATTAGLIA DI TOLENTINO (Pollenza - Storia, Arte, Cultura. 2000




---------------------------------------------------------------------------------------------------
Informativa per il trattamento dei dati personali(cd. legge privacy)
per visualizzare l'informativa collegarsia http://www.bbcsite.com/MailingElenco.asp

 

 

 

HomeRisorgimento SudRe GioacchinoAssociazioniRievocazioniPagine FacebookVideo YoutubeFoto AlbumVisitatori e links

 


Come contattarci

Telefono e Fax : 0963/532218 
Indirizzo postale: Via Nazionale 98 bis   89812  PIZZO (VV)
Posta elettronica: Direzione Sito Web: info@murat.itWebmaster: gpagnotta@alice.it

Per una navigazione ottimale si consiglia una risoluzione video di 1024*768


Link: www.pizzocalabro.it www.pizzocalabro.com, www.pizzocalabro.eu, www.pizzo.biz,   www.apparizioni.com www.sanfrancescodipaola.biz,  www.murat.it,   www.rinnovamentocarismatico.org webpizzo.altervista.org,  www.studiopagnotta.it,   www.realcalabria.org,
Copyright © 2013 Associazione Culturale "Gioacchino Murat" Onlus di Pizzo. Ultimo aggiornamento: 01-01-2013